Priorità tematiche ed organizzative del PLRT

Volevo formulare alcune considerazioni in ordine sparso su quelle che sono - a mio modo di vedere -
alcune delle priorità tematiche ed organizzative del PLRT.

Alari Adriano - membro comitato PLR Riviera

Tematiche:
Lavoro, lavoro, lavoro. Con tutto quello che ci sta attorno, fiscalità, formazione, digitalizzazione, ambiente, che non devono essere parole vuote e slogan, bensì funzionali ad aumentare l’attrattività del nostro mercato del lavoro. Giustizia: bisogna prendere in mano il dossier e capire come riorganizzare/potenziare il sistema giudiziario ticinese. Il recente caso Ministero Pubblico ha intaccato la credibilità delle nostre istituzioni ed una risposta chiara e ponderata deve essere data alla popolazione. Dal canto mio, vedrei di buon occhio, per riallacciarmi alla tematica precedente, l'istituzione di un "Arbeitsgericht", un Tribunale specializzato in vertenze in materia di diritto del lavoro sulla scorta del modello del canton Zurigo. Ciò permetterebbe una maggiore tutela di tutti quei lavoratori che non sottostanno ad un CCL/CNL.

Organizzazione del partito:
Sezioni e giovani: ieri più volte sono state citate le sezioni come punto di forza del nostro partito. Vero. Personalmente sono un po' preoccupato per il ricambio generazionale all'interno delle stesse ed in generale nel partito. I Giovani che si avvicinano al nostro partito sono pochi. Per garantire la sopravvivenza delle sezioni (e dei valori liberali radicali!) bisogna in qualche modo diventare più attrattivi agli occhi dei giovani. Io vedrei di buon occhio un sostegno logistico da parte della sezione cantonale. Cosa intendo? Nessuna imposizione, ma una messa a disposizione del know how di Camorino per quanto concerne il "marketing", di modelli facilmente modificabili per volantini o per post su Facebook. Workshop di comunicazione sui social. Istruzioni per poter effettuare le assemblee online, strategie per la campagna elettorale per le prossime comunali che non si svolgeranno in presenza. Il materiale ed il know how c'è, sarebbe bello condividerlo.

Comunicazione:
Obama ha vinto le elezioni presidenziali americane del 2008 prendendo tutti alla sprovvista: ha capito l'importanza dei social network. Trump 2016: si è fatto forte della comunicazione diretta con il proprio elettorato tramite Twitter e senza alcun filtro da parte dei media (e senza fact checking). Il Ticino non è l'America, ma non siamo neppure più nel 1900. Una grande fetta della popolazione si informa unicamente tramite Facebook/Social Network. Il PLRT deve essere lì, deve essere interessante, competente e deve interagire. Per aumentare l’attrattività del PLRT bisogna proporre contenuti interessanti. Si potrebbe iniziare col pubblicare gli articoli migliori apparsi su OL la settimana prima. Durante questa pandemia abbiamo tra le altre cose capito che è possibile essere online live per dibattere a costi assolutamente contenuti, anche con soluzioni "in house". Sfruttiamole!